finanziamenti per l’apertura e/o ristrutturazione di bed and breakfast in Sicilia


Finanziamenti per l\'apertura e la ristrutturazione di b&b in SiciliaNuovi bandi riguardanti il settore turistico - ricettivo in Sicilia sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. Oggetto d’interesse sono i finanziamenti per l’apertura e/o ristrutturazione di bed &breakfast in Sicilia:

1. Bando pubblico per l’attivazione, la riqualificazione e l’ampliamento dell’offerta ricettiva locale e delle correlate attività di completamento attraverso l’attivazione di un regime di aiuti, ai sensi dell’art. 75 della legge regionale 23 dicembre 2000, n. 32, così come sostituito dall’art. 18 della legge regionale 6 agosto 2009, n. 9, a favore delle piccole e medie imprese operanti in Sicilia nel settore turistico.

2. Bando pubblico per la realizzazione di interventi strutturali ed infrastrutturali finalizzati all’attuazione del piano strategico regionale della portualità turistica attraverso l’attivazione di un regime di aiuti, ai sensi dell’art. 75 della legge regionale 23 di¬cembre 2000, n. 32, così come sostituito dall’art. 18 della legge regionale 6 agosto 2009, n. 9, a favore delle piccole e medie imprese operanti in Sicilia nel settore turistico.

Analizziamo i punti essenziali:
Per quanto riguarda il primo bando, per poter partecipare le PMI dovranno possedere i seguenti requisiti inderogabili:
• essere già iscritte nei relativi registri delle imprese e costituite sotto forma di società regolari, ossia società regolarmente costituite così come previsto dal codice civile;
• non rientrare tra le imprese in difficoltà, così come definito dall’art. 1 § 7 del regolamento CE n. 800 del 6 agosto 2008 e dagli orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà;
• dimostrare di possedere adeguate risorse economiche al fine di garantire la quota di investimento non coperta dal contributo, attraverso attestazione rilasciata da un istituto di credito, comprovante la solidità finanziaria dell’impresa istante, la reale capacità di far fronte sia alla quota di cofinanziamento a proprio carico che alle esigenze tecniche ed agli impegni finanziari assunti;
• aver restituito integralmente le eventuali somme dovute per i procedimenti di revoca di agevolazione di qualsiasi natura precedentemente concesse dalla Regione siciliana per i quali, alla medesima data, siano inutilmente decorsi i termini per le opposizioni ovvero sia stata pronunciata sentenza definitiva.

Quota di finanziamento
Il regime di aiuti all’investimento iniziale consiste nell’erogazione di contributi in conto impianti di intensità pari al 50 per cento dell’importo delle spese ammissibili dei progetti presentati dalle piccole imprese e al 40 per cento dell’importo delle spese ammissibili dei progetti presentati dalle medie imprese.

Il secondo bando, invece, ha come oggetto la realizzazione di interventi strutturali ed infrastrutturali le cui finalità siano conformi all’attuazione del Piano strategico della Regione Sicilia sulla Portualità turistica.
Le scelte relative agli investimenti da realizzare dovranno considerare il porto turistico non come un punto di arrivo del diportista nautico, né il parcheggio della sua imbarcazione, bensì come una ulteriore “porta di accesso” al sistema turistico siciliano, punto di partenza di possibili itinerari per la fruizione e integrazione con gli altri segmenti dell’offerta turistica immediatamente retrostante la costa.

- Requisiti
Al fine della partecipazione al presente bando le PMI dovranno possedere i seguenti requisiti inderogabili:
- essere in possesso della concessione demaniale relativamente al programma di investimento da realizzare;
- essere già iscritte nei relativi registri delle imprese e costituite sotto forma di società regolari, ossia società regolarmente costituite così come previsto dal codice civile;
- non rientrare tra le imprese in difficoltà, così come definito dall’art. 1 § 7 del regolamento CE n. 800 del 6 agosto 2008 e dagli orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà;
- dimostrare di possedere adeguate risorse economiche al fine di garantire la quota di investimento non coperta dal contributo;
- aver  restituito integralmente le eventuali somme dovute per i procedimenti di revoca di agevolazione di qualsiasi natura precedentemente concesse dalla Regione siciliana.

- Quota di finanziamento
E’ la medesima per entrambi i bandi.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è fissato al 15 novembre 2010.
In allegato i bandi e le domande da compilare:

Bandi di finanziamento per apertura bed & breakfast Sicilia

 

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento